lunedì 13 dicembre 2010

La respirazione come unica fonte di vita...

Tutti quanti respiriamo, se non lo facessimo non potremmo vivere! Eppure non tutti lo facciamo nel modo migliore. Imparare a respirare nella giusta maniera può rivelarsi di incredibile aiuto in moltissime situazioni e condizioni. Vediamo in quest’articolo i consigli e gli esercizi per imparare a respirare in modo corretto.
Viviamo in un mondo nel quale per un motivo o per l’altro ci troviamo di fronte a continue sfide e a continue pressioni e tensioni. Ci sentiamo tutti stressati, nervosi e in agitazione. Tutti parlano di Stress, tutti si sentono stressati; eppure si fà ben poco per combatterlo. Tra i vari metodi per combattere lo stress ci sono gli Esercizi di Respirazione alla base del Qigong e del Taijiquan (Thai Chi).
Sintetizzando possiamo dire che questi esercizi prevedono una forma di respirazione calma, lenta e profonda. Questo per far in modo che il nostro organismo assuma il giusto quantitativo di ossigeno. Ripetere quotidianamente determinati esercizi respiratori, inoltre, aumenta la capacità polmonare; molto utile per chi pratica sport di resistenza.

Esercizi di Respirazione Addominale

Normalmente quando ci proponiamo di respirare profondamente, la prima cosa che facciamo è immettere con forza aria nelle cavità nasali con la convinzione che così facendo apporteremo all’organismo molto ossigeno.
Un antico detto afferma: “L’udito vuole ascoltare il naso, ma il naso non vuole che lo sentano”.
Per praticare esercizi di respirazione nel modo corretto l’aria deve essere immessa lentamente, profondamente e in modo assolutamente silenzionso. Una volta che saremmo riusciti a fare ciò, potremmo cominciare a concentrarci sulla respirazione addominale.
Per prendere coscienza della respirazione addominale, inizialmente, potremmo appoggiare le nostre mani sull’addome e concentrarci sul fatto che ad ogni respiro l’addome si gonfia e si sgonfia. Realizzando questo tipo di respirazione, la concentrazione dovrà essere sempre e solo rivolta al flusso dell’aria e all’addome.
Questo esercizio può essere praticato: in piedi, sdraiato o seduto. Altre posizioni sono ben accette! A patto che si riesca a concentrarsi profondamente sull’addome.
Se ci si mette distesi e si nota che non arriva sufficiente ossigeno all’addome può essere d’aiuto piegare leggermente le ginocchia appoggiando i piedi per terra. Questo farà in modo che la respirazione sia quanto più profonda possibile.
E’ consigliabile praticare questi esercizi di respirazione 5-6 volte al giorno per una durata di ogni singola sessione non superiore al minuto. Se praticato (questo esercizio) correttamente e con molta concentrazione, nel tempo, verrà naturale e spontaneo praticare la respirazione addominale.
Realizzando questo esercizio di respirazione addominale profonda e calma: gli organi interni ricevono il giusto apporto di ossigeno e il corpo e la mente si distendono e si rilassano. Concentrarsi profondamente sulla respirazione e sull’addome aiuta temporaneamente ad allontanare i problemi e le ansie quotidiane.
Per praticare gli esercizi di respirazione non serve una musica o un luogo specifici! Solo la voglia e la volontà di praticarli.

Quando, dove e come realizzare correttamente gli esercizi di respirazione

•Quando siamo in fila in banca, alle poste, al supermercato, ecc.
•Nei momenti di noia. Praticare esercizi di respirazione nei momenti in cui non si ha niente da fare ci terrà concentrati e faremo del bene al corpo e alla mente.
•In ufficio. Quando sentiamo che le tensioni aumentano può essere veramente d’aiuto prendersi una piccola pausa e realizzare questo semplice esercizio di respirazione.
La tranquillità mentale che si consegue dopo aver pienamente appreso la tecnica di respirazione addominale ci farà avere una visione più chiara e serena della vita e delle cose che ci succedono intorno. Questa freschezza (lucidità) mentale ci allontanerà automaticamente le preoccupazioni e le ansie; affronteremo i problemi con più calma e saremo meno inclini allo stress.
Ritrovare la motivazione, la concentrazione e la calma interiore può essere semplice come respirare. Un articolo con 3 tecniche pratiche di respirazione da applicare ogni giorno.



“Quando liberiamo il nostro respiro, liberiamo le nostre tensioni.”

Gay Hendricks.
Respirare è allo stesso tempo il gesto più naturale e più potente che compiamo ogni giorno. Come un filo invisibile, il respiro lega indissolubilmente la nostra mente e il nostro corpo ed è in grado di influenzare profondamente l’una e l’altro.

Voglio approfittare di questo post per parlarti di 3 semplici tecniche di respirazione utili per ricaricarti di energia, per ritrovare la concentrazione e per eliminare lo stress:

1. Un respiro per caricarti
L’attività sportiva è uno dei migliori gesti per iniziare la tua giornata. Rimettere in moto il tuo corpo, dopo un sonno ristoratore, ti dona energia, motivazione e buon umore, ma soprattutto è il modo più semplice per prenderti cura della tua salute giorno dopo giorno.

Esistono decine di allenamenti con cui puoi iniziare la tua mattinata, ma pochi sono efficaci come il breathwalking.

Il breathwalking combina due dei nostri gesti più naturali: camminare e respirare. Sincronizzando opportunamente la nostra camminata e la nostra respirazione, possiamo ottenere numerosi benefici, tra cui:

•un maggior livello di energia.
•un miglior controllo del nostro stato d’animo.
•un notevole incremento della chiarezza mentale.
Ecco un semplice esercizio di breathwalking:

•Inizia a camminare finché non trovi un ritmo confortevole.
•Fai quattro brevi inspirazioni consecutive, sincronizzandole con la tua camminata.
•Fai quattro brevi espirazioni consecutive, sincronizzandole con la tua camminata.
•Ripeti per non più di 5 minuti.
Puoi limitare il tuo allenamento mattutino a questo breve esercizio oppure puoi utilizzarlo in preparazione alla tua sessione di corsa. Ti accorgerai immediatamente degli effetti positivi: un leggero senso di euforia, maggior creatività e motivazione. Provare per credere, siamo tutti in grado di camminare e respirare.

Se il breathwalking ti incuriosisce, in questo sito puoi trovare la descrizione dettagliata di un’intera sessione di breathwalk.


2. Un respiro per concentrarti
La respirazione rappresenta anche una delle migliori tecniche di concentrazione e meditazione. Spostare il tuo focus sul movimento ritmico del respiro ti aiuta a svuotare la mente, permettendoti di raggiungere una maggiore concentrazione. Prova ad utilizzare la seguente tecnica di respirazione prima di una sessione di studio.

Per almeno 5 minuti, lascia che la tua mente si concentri solamente su ispirazione ed espirazione. Quando altri pensieri si affacciano, prova ad osservarli in modo distaccato, tornando lentamente a focalizzarti solo sul tuo respiro.

Questo semplice esercizio permette al tuo cervello di raggiungere uno stato di maggiore concentrazione, particolarmente utile per l’apprendimento e la memorizzazione.

3. Un respiro per rilassarti
Una corretta respirazione può influire profondamente sul nostro stato d’animo. Numerose tecniche di rilassamento si basano proprio su esercizi di respirazione.

A mio avviso, la tecnica di respirazione più efficace per eliminare lo stress è la tecnica nota come respirazione diaframmatica.

Ecco come applicare la tecnica della respirazione diaframmatica:



•Siediti in una zona tranquilla (la posizione del loto non è necessaria).
•Appoggia la mano destra sul tuo addome e la sinistra sul petto.
•Inizia a respirare lentamente e con respiri profondi.
•Controlla che la mano destra segua il movimento del tuo addome durante l’inspirazione e l’espirazione, mentre la mano sinistra rimane immobile così come il tuo petto.
Ti basteranno 5-10 minuti di respirazione diaframmatica per eliminare le tensioni e godere di una piacevole sensazione di benessere.

A differenza di quello che potrebbe sembrare, la respirazione diaframmatica non è una stramba tecnica di rilassamento orientale, ma al contrario è utile per rieducare il nostro corpo a respirare nel modo in cui è stato “progettato”: con il diaframma.

Prova a concentrarti sulla respirazione diaframmatica più volte durante il giorno: in metro, mentre stai lavorando, davanti alla TV. Trasforma la respirazione addominale in un gesto naturale: i benefici ti sorprenderanno.

Cosa ne pensi? Sei un po’ scettico nei confronti di queste tecniche di respirazione? Beh… fai un profondo respiro, metti in pratica una delle tecniche di cui ti ho parlato e… raccontami come è andata nei commenti.

1 Commenti:

Blogger pietro pani ha detto...

Respiro è vita, ma quante volte succede durante la quotidianitá che si va in apnea? Ora che son consapevole mi fermo un attimo faccio due o tre respiri e riprendo il momento con un atteggiamento diverso.
Cmq complimenti la pagina è molto interessante

6 aprile 2012 16:09  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page